#Genovanuragica: la Sardegna Nuragica in mostra a Genova

Eh? Cosa? Ma ho letto bene? “@archeoliguria: È assolutamente *consentito* fotografare e condividere #genovanuragica pic.twitter.com/WBhtof2Mzc” #sapevatelo, #sipuòfare ! — ProfessionArcheologo (@pr_archeologo) 17 Maggio 2014 Sì, hai letto bene: #Genovanuragica è l’ashtag scelto per condividere tutto, foto soprattutto, della mostra “La Sardegna nuragica” in mostra al Palazzo Reale di Genova fino a fine luglio. Perché ne parlo? Perché la mostra è gratuita, è stata introdotta in modo simpatico dall’allora neonata pagina facebook della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria, ha questo ashtag, #genovanuragica, con cui si consiglia caldamente di condividere l’esperienza di visita su twitter e, soprattutto, è una mostra … Continua a leggere #Genovanuragica: la Sardegna Nuragica in mostra a Genova

Aurea Umbria, la tarda antichità in mostra a Spello

Spello (PG) ospita fino al 9 dicembre 2012 la mostra Aurea Umbria, dedicata all’indagine su un periodo storico cruciale della storia di Roma: l’età tetrarchia, costantiniana e tardoantica, circa 3 secoli di storia tanto importanti per i destini della regione quanto ancora in parte oscuri per quanto riguarda gli studi archeologici. La scelta di Spello come sede della mostra non è casuale, in quanto l’antica Hispellum ebbe un forte legame con Costantino, il quale cambiò il nome della città in Flavia Constans: a testimonianza dell’evento ci rimane una lunga iscrizione nota come Rescritto di Spello, datata al 333-337 d.C., nella … Continua a leggere Aurea Umbria, la tarda antichità in mostra a Spello

Alfredo Jaar e il Rwanda Project. Quando l’arte contemporanea si fa portatrice di un messaggio sociale

Sembra una tranquilla, bella e rigogliosa piantagione di tè, questa distesa di piante che si trova in Ruanda, a 40 km a Sud di Kigali, e in effetti lo è, ma basta ampliare lo sguardo, e l’immagine serena e bucolica acquista tutto un altro significato. La piantagione si trova poco distante dalla chiesa cristiana di Ntamara Church; per raggiungerla si percorre una strada alberata, poi infine si attiva a Ntarama Church. Negli scatti che si susseguono – la piantagione di tè, poi la via alberata, infine una nuvola solitaria nel cielo azzurro, nei pressi della chiesa – nulla fa presagire … Continua a leggere Alfredo Jaar e il Rwanda Project. Quando l’arte contemporanea si fa portatrice di un messaggio sociale

Lux in arcana: ai Capitolini sono esposte pagine di storia

Non sei preparato, quando entri nella Sala degli Orazi e Curiazi di Palazzo dei Conservatori. Certo, sai indicativamente cosa troverai esposto, visto che hai scelto di visitare questa mostra, tuttavia non ti aspetti di trovarti lì davanti, primo documento che apre l’esposizione, nientemeno che l’abiura di Galileo, uno dei documenti più controversi della storia della Chiesa nei suoi rapporti con la scienza. La firma di Galileo Galilei in calce all’abiura Inizio d’impatto, dunque, per una mostra evento che espone per la prima volta fuori dalla Santa Sede i 100 documenti forse più importanti di tutto l’Archivio Segreto Vaticano. L’impatto mediatico … Continua a leggere Lux in arcana: ai Capitolini sono esposte pagine di storia

Gli Etruschi? Per gli Australiani sono una “fantasia classica”

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:”Tabella normale”; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:””; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:”Calibri”,”sans-serif”; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:”Times New Roman”; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:”Times New Roman”; mso-bidi-theme-font:minor-bidi;} “Etruscans: a classical fantasy” è il titolo di una mostra inaugurata recentemente a Sydney, presso il Nicholson Museum. Fin dal titolo, la mostra fa discutere sull’approccio che si ha in Australia in merito all’archeologia di casa nostra.   Un piccolo spazio ricavato all’interno della già di per sé piccola sala che ospita il Nicholson Museum ospita … Continua a leggere Gli Etruschi? Per gli Australiani sono una “fantasia classica”

Homo Sapiens. Viaggio alla ricerca delle nostre radici

Questo post è una mia recensione della mostra “Homo Sapiens” che si sta svolgendo a Roma, Palazzo delle Esposizioni, e che ho pubblicato su “Indirizzi Visuali”, una piccola rivista online di informazione culturale che ancora deve crescere e deve trovare una sua identità, ma che intanto aggiunge una voce al coro dei blog di informazione culturale fatta bene, di cui in Italia abbiamo sempre e comunque bisogno.                       Ha inaugurato l’11.11.11 a Roma, Palazzo delle Esposizioni, la mostra “Homo Sapiens. La grande storia della diversità umana”. Un percorso che tocca … Continua a leggere Homo Sapiens. Viaggio alla ricerca delle nostre radici

Indiana Jones non passa mai di moda…

E’ inutile:abbiamo passato anni, noi archeologi del Vecchio Continente, noi archeologi da campo impegnati giornalmente sui cantieri urbani, a toglierci di dosso l’immagine mitologica ma scomoda di Indiana Jones. E’ colpa sua se la gente viene a chiederci se abbiamo trovato il tesoro, è colpa sua se la gente si appassiona alle grandi scoperte archeologiche e ai misteri dei Maya e degli Inca, ma poi si incazza se andiamo sotto casa armati di trowel a fare un’assistenza archeologica. Forse è perché in mano abbiamo la trowel e non la frusta che non veniamo apprezzati, forse perché invece dell’inconfondibile cappello abbiamo una bandana … Continua a leggere Indiana Jones non passa mai di moda…

Signori di Maremma. Quando la mostra è muta

Ha inaugurato a ottobre al Museo Archeologico Nazionale di Firenze la mostra “Signori di Maremma. Elites etrusche tra Populonia e Vulci. Quelle che seguono sono critiche che ormai non si vorrebbero più fare, perché rivelano che purtroppo non a tutti coloro che allestiscono mostre di archeologia è chiaro che esporre l’oggetto da solo non basta, ma occorre contestualizzarlo, agli occhi di un visitatore. L’esposizione si presenta più come un cabinet des merveilles che come una mostra scientifica: corredi tombali eccezionali, come quelli della tomba dei Flabelli di Populonia, e delle tombe del Duce e degli Avori a Marsiliana d’Albegna sono … Continua a leggere Signori di Maremma. Quando la mostra è muta

L’Aquila e il Dragone. Quando il titolo della mostra non coincide con il contenuto…

Si concluderà a breve, anzi brevissimo (il 6 febbraio 2011) la mostra esposta a Roma, Palazzo Venezia, dal titolo “I due imperi. L’Aquila e il Dragone”. L’evento, che si inserisce in una serie di iniziative culturali che da qualche anno a questa parte ha come obiettivo quello di presentarci la storia della civiltà cinese, propone, a sentire il titolo, un tema quantomai interessante e ricco di spunti e suggestioni: un confronto, possibile anche per i parametri cronologici scelti, tra due potenze mondiali che all’incirca  nello stesso periodo crearono, l’una sul Mediterraneo, l’altra negli sterminati territori dell’Asia, un impero non solo politico, … Continua a leggere L’Aquila e il Dragone. Quando il titolo della mostra non coincide con il contenuto…

Gli Horti Pompeiani al Giardino di Boboli

Dall’esterno si presentano come due grossi cubi neri seminascosti dalla vegetazione nel Giardino di Boboli, Firenze, nelle vicinanze della Limonaia di Palazzo Pitti. Ma entrando all’interno di ciascuno di questi due “cubi” si viene catapultati indietro nel tempo, in un’epoca, quella romana, e in un luogo, Pompei, che immediatamente ci evocano il lusso e l’otium, quell’attitudine dei ricchi cittadini romani a circondarsi di cose belle per il proprio piacere e benessere fisico e intellettuale. Finora conoscevamo i giardini dei Romani per averli visti dipinti sulle pareti del Triclinio della Villa di Livia a Roma o dello studiolo della Casa del Bracciale d’Oro a … Continua a leggere Gli Horti Pompeiani al Giardino di Boboli